Un nome proprio

Nella lingua russa un nome della persona ha sia una forma completa, sia corta. Secondo la tradizione dei nomi in Russia esiste una regola dell'uso di queste forme.  

In tal modo nella corrispondenza ufficiale e nella conversazione ufficiale si usa una forma completa indicata nella carta d'identità, certificato di nascità e negli altri documenti. Oltre il nome è d'uso indicare il patronimico della persona.

In rapporti con i familiari, amici, conoscenti viene usata una forma corta del nome. Questo dipende dal fatto che molti nomi hanno una forma che si pronuncia difficilmente nel variante completo. In questo caso per motivi di comodità e semplicità hanno cominciato ad usare le loro forme corte, di solito in consonanza con la radice della parola. Per esempio: Дима (Dima) – invece di Дмитрий (Dmitriy), Маша (Mascia) – invece di Мария (Maria), Саша (Sascia) – invece di Александр (Alessandro), Настя (Nastia) – invece di Анастасия (Anastasia), Таня (Tania) – invece di Татьяна (Tatiana).

C'è una lista dei nomi che si chiamano accoppiati  (maschili e femminili). Per esempio: Александр-Александра (Alessandro-Alessandra), Валерий-Валерия (Veleriy-Valeriya), Валентин-Валентина (Valentino-Valentina), Евгений-Евгения (Evgheniy-Evgheniya), Виктор-Виктория (Victor-Victoria), Ярослав-Ярослава (Yaroslav-Yaroslava), Ян-Яна (Yan-Yana).

Ma non tutti i nomi possiedono della forma corta. Per esempio i nomi delle donne come – Нина (Nina), Инна (Inna), Яна (Yana), Вера (Vera), Марина (Marina). I nomi degli uomini – Глеб (Gleb), Лука (Luca), Антон (Anton), Олег (Oleg), Андрей (Andrey), Игорь (Igor), Егор (Egor).

Prestate attenzione! I nomi e patronimici si declinano secondo i casi. 


Potete trovare scuole di lingua russa ed insegnanti:


Traduzione
Traduzione (ru-it)
Solo gli utenti registrati possono usare questa funzione